marchio VisionMind 10 anni

Per puntare sulla centralità della persona.

Cosa

Durante questi ultimi anni numerose organizzazioni hanno intrapreso un percorso orientato a favorire lo sviluppo e la crescita dei propri collaboratori, non solo attraverso la rielaborazione di processi organizzativi trasversali, ma anche costruendo la nascita di una cultura maggiormente focalizzata su un ruolo di Manager Coach.

Il modello dei driver manageriali punta quindi sulla centralità della persona (e del team) e le persone diventano il vero driver organizzativo:

  • la persona come autore (NON attore) della performance;
  • la persona come autore (NON attore) dello sviluppo:
  • la persona come autore (non solo attore) del cambiamento.

Come

Quali fattori/driver motivazionali consentono di mettere a fattor comune focus organizzativi e focus manageriali?

Condividiamo un modello motivazionale evoluto che mette in relazione tre driver motivazionali fondamentali:

Relazione

Attivare e alimentare interazioni fra colleghi il cui valore aggiunto, per individui e team, sia correttamente riconosciuto.

Autonomia

Definire un proprio raggio di azione all’interno del quale poter cogliere il livello di contribuzione positiva che si è in grado di apportare.

Competenza

Visualizzare un propria traiettoria di sviluppo professionale realistica in termini di disponibilità di risorse interne e esterne.

Driver motivazionali: Relazione, Competenza, Autonomia